Le notizie

È dal 2010 che il Gruppo Gabrielli ci sostiene, donandoci quotidianamente ciò che all’interno dei suoi punti vendita non viene venduto.

Le notizie

È arrivata la mini bustina di zucchero contro lo spreco alimentare!

La maggior parte di noi, quando apre una bustina, non usa tutto lo zucchero contenuto all’interno. E quello che avanza viene sprecato.

Le notizie

La Brianza si riempie di alberi speciali i cui rami sono stra-colmi di…cappotti per i senzatetto!

Le notizie

Cos’hanno in comune i nostri super-eroi del recupero e un grande cuoco come Bruno Barbieri?

Semplice: l’amore per il cibo e, quindi, la voglia di non sprecare nulla!

Le notizie

Dopo l’iniziale decisione di penalizzare il Terzo Settore con un aggravio fiscale, il governo ha fatto marcia indietro...

Le notizie
di Istituto Jacopo Barozzi

Era da parecchi anni che non proponevo la colletta alimentare a scuola…

Le notizie

Anche la quarta edizione del tour motivazionale #NonCiFermaNessuno di Luca Abete è giunta al termine e anche quest’anno siamo orgogliosi e fieri dei traguardi raggiunti!

Le notizie

Il Banco Alimentare della Valle d'Aosta ha un nuovo magazzino. A causa di un imprevisto a soli quattro giorni dalla Colletta siamo stati costretti a trovare un'altra struttura.

Le notizie

Il 4 dicembre al Banco Alimentare del Friuli Venezia Giulia sono giunte 22 tonnellate di banane, che sono già in fase di distribuzione alle strutture caritative convenzionate.

Le notizie

Anche quest'anno il Banco Alimentare del Friuli Venezia Giulia ha potuto contare sul sostegno della Fondazione Friuli per l'organizzazione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, giunta ormai alla ventiduesima edizione sabato 24 novembre 2018.

Le notizie

La 22esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare ha proposto nuovamente un gesto corale di responsabilità.

Pages

Editoriale

Quando ho cominciato questa avventura come volontario in Fondazione non avrei potuto certo immaginare di ritrovarmi addosso una responsabilità così grande, che certamente mi onora ma di fronte alla quale mi sento “piccolo, piccolo”.