COME SOSTENERCI

Aiutaci Personalmente.

L'attività della Rete Banco Alimentare è supportata quotidianamente da molte persone che dedicano il loro tempo o che contribuiscono economicamente. Tutti possiamo fare qualcosa!

Puoi sostenerci economicamente in vari modi, ma con lo stesso risultato: un aiuto concreto!

Donazione con carta di credito/Paypal

(non è necessario un account Paypal)

Fai una donazione rapida

OPPURE

Scegli tu l'importo

,00

Donazione con Bonifico Bancario - IBAN

Questi sono i riferimenti per una donazione che, ricordiamo, è fiscalmente deducibile presentando la ricevuta del bonifico o del versamento in c/c:

Banca INTESA SANPAOLO SPA iban  IT91L 03069 09606 1000 0000 9292 

Banco BPM iban  IT11G 05034 33080 0000 0001 4083

Credito Valtellinese  iban  IT89A 05216 33520 0000 0000 1955

C/C postale iban  IT48F 07601 01600 0000 2699 5464

Donazione continuativa con bonifico automatico (SDD)

Aiutaci a sostenere il Banco Alimentare della Lombardia con una donazione continuativa

Devolvi il tuo 5xMille a Banco Alimentare. Un gesto concreto… che non costa nulla!

Il tempo per noi ha un valore enorme. Donare tempo al Banco Alimentare della Lombardia significa donare una parte della propria giornata ad un'opera che spesso lotta contro il tempo. Il tuo tempo può avere un valore enorme per contribuire a cambiare la vita di molti. Investilo insieme a noi.

**Persone fisiche - Agevolazioni Donazioni COVID-19**

 

L'articolo 66 del Decreto Legge n.18/2020, "Decreto Cura Italia", convertito nella Legge 24 aprile 2020 n.27 disciplina gli incentivi fiscali a fronte delle erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

La disposizione normativa prevede, per le persone fisiche, una detrazione dall'imposta lorda pari al 30% per:

  • le erogazioni liberali in denaro e in natura;
  • effettuate nell'anno 2020;
  • in favore dello Stato, delle Regioni, degli Enti Locali Territoriali, di Enti o Istituzioni Pubbliche, di Fondazioni e di Associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro;
  • finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

L'ammontare della detrazione spettante non può essere superiore ad euro 30.000.

 

Anche le donazioni alimentari rientrano nel campo applicativo della norma: sono infatti ricomprese nel disposto del D.L. 18/2020 anche le donazioni effettuate dalle persone fisiche, dagli enti non commerciali e dai soggetti titolari di reddito d'impresa con finalità di solidarietà alimentare a condizione che i beneficiari di tali donazioni siano, tra gli altri, le associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, quale l'Associazione Banco Alimentare della Lombardia "Danilo Fossati" Onlus.

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Leggi l'informativa sul trattamento dei dati.

Aiutaci con la tua azienda.

Banco Alimentare opera per ridare valore alle eccedenze della filiera agroalimentare e la sua attività quotidiana genera molteplici benefici: sociale, economico, educativo e ambientale.

Scopri come generare valore sociale insieme a Banco Alimentare, utilizzando la modalità più adatta alla tua impresa.

Donare le proprie eccedenze alimentari vuol dire sostenere un'opera capace di restituire valore a beni che l'avevano perduto, ma in particolare vuol dire investire sull'uomo.

Potete sostenere l'opera di Banco Alimentare economicamente e in vari modi. Il risultato però sarà lo stesso: un aiuto concreto a chi ne ha bisogno!

Fai una donazione rapida

 
 
 

OPPURE

Scegli tu l'importo

,00

 

Bonifico Bancario - iban

Questi sono i riferimenti per una donazione che, ricordiamo, è fiscalmente deducibile presentando la ricevuta del bonifico o del versamento in c/c:

Banca INTESA SANPAOLO SPA iban  IT91L 03069 09606 1000 0000 9292

Banco BPM  iban  IT11G 05034 33080 0000 0001 4083

Credito Valtellinese  iban  IT89A 05216 33520 0000 0000 1955

C/C postale iban  IT48F 07601 01600 0000 2699 5464

Contattaci per organizzare una vera e propria Colletta Alimentare nella tua azienda. Coinvolgerà tutti e sarà un grande evento!

È possibile far vivere ai propri dipendenti l'esperienza del volontariato per un giorno, presso la sede del Banco Alimentare della Lombardia.

Un’opportunità già colta da numerose aziende (3M, Basf, Chep, Kellogg's, L’Oreal, Nielsen, Mondelez, Oracle, Rabobank, Colt, Catalina, Hp, Jti, Michael Page...), che ha una doppia valenza:

  • genera in ogni “volontario per un giorno” grande soddisfazione per l’aiuto concreto dato all’attività quotidiana del Banco Alimentare;
  • incentiva il team building, sviluppando coesione e spirito di squadra tra i dipendenti. Volontariato d’impresa al Banco Alimentare della Lombardia: un’esperienza che fa bene all’impresa, ai dipendenti e ai beneficiari dell’Opera di Banco Alimentare.

Per info: angela.varisco@lombardia.bancoalimentare.it

 

**Persone Giuridiche - Agevolazioni Donazioni COVID-19**

 

L'articolo 66 del Decreto Legge n.18/2020, "Decreto Cura Italia", convertito nella Legge 24 aprile 2020 n.27 disciplina gli incentivi fiscali a fronte delle erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Per i soggetti titolari di reddito d'impresa le erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno dell'emergenza da Covid-19, effettuate nell'anno 2020, sono invece integralmente deducibili dal reddito d'impresa, sia ai fini IRES che IRAP.

In caso di erogazioni in natura, i beni ceduti gratuitamente non si considerano destinati a finalità estranee all'esercivio dell'impresa e sono pertanto esclusi da tassazione.

La norma ha lo scopo di assicurare:

  • la deducibilità delle erogazioni liberali in denaro;
  • la non tassazione del valore dei beni ceduti gratuitamente, che non determinano plusvalenze o ricavi rilevanti fiscalmente.

La deduzione in esame è collegata esclusivamente all'erogazione liberale effettuata e spetta anche in presenza di una perdita fiscale realizzata nel periodo d'imposta in cui è stata effettuata l'erogazione stessa, come precisato dalla Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 8/E/2020.

Anche le donazioni alimentari rientrano nel campo applicativo della norma: sono infatti ricomprese nel disposto del D.L. 18/2020 anche le donazioni effettuate dalle persone fisiche, dagli enti non commerciali e dai soggetti titolari di reddito d'impresa con finalità di solidarietà alimentare a condizione che i beneficiari di tali donazioni siano, tra gli altri, le associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, quale l'Associazione Banco Alimentare della Lombardia "Danilo Fossati" Onlus.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Leggi l'informativa sul trattamento dei dati.