Una Rete nella Rete

UNA RETE NELLA RETE

LE STRUTTURE CARITATIVE E LE PERSONE BISOGNOSE ASSISTITE SONO IL CUORE,
LO SCOPO DELLA NOSTRA OPERA

Il nostro sforzo è quello di evolvere dalla sola distribuzione di alimenti verso un vero accompagnamento, favorendo insieme al ritorno all’autonomia delle persone aiutate, l’inclusione e la coesione sociale nel nostro territorio.

 

Le strutture beneficiarie stipulano con il Banco Alimentare delle Marche una convenzione tramite la quale si impegnano ad utilizzare gli alimenti ricevuti esclusivamente a favore dei bisognosi e con modalità ben definite per quanto riguarda il trasporto e la conservazione, a seconda della tipologia del prodotto.

Il rispetto delle procedure viene periodicamente accertato dai nostri collaboratori, che verificano di persona la sede della struttura caritativa e le modalità di conservazione/utilizzo dei prodotti, insieme al registro di carico/scarico (per chi ritira i prodotti AGEA).

Il Manuale, validato dal Ministero della Salute in conformità al Regolamento (CE) 852/2004 ha lo scopo di predisporre delle corrette “prassi igieniche” che consentano il recupero, la raccolta, la conservazione e la distribuzione di derrate alimentari da parte delle Organizzazioni Caritative del terzo settore.

L’individuazione di corrette prassi igieniche contribuisce a massimizzare la raccolta e il recupero di eccedenze alimentari, derivante da tutta la filiera agroalimentare, quali ad esempio: eccedenze di produzione, prodotti con difetti di etichettatura che quindi ne precludono la vendita, non commerciabilità dovuta all’avvicinarsi della data di scadenza, prodotti derivanti dal non consumo in fase di somministrazione nella ristorazione collettiva.

 

SCOPRI DI PIÙ