La Cooperativa Agricola Il Forteto ha destinato 6.243 euro, cifra pari al 2% dell’utile conseguito nell’esercizio 2011, al Banco Alimentare della Toscana. L’iniziativa, deliberata all’unanimità dall’assemblea dei soci, figura in bilancio come finanziamento del fondo per la mutualità esterna.

Il 15 novembre 2011 nella Sala Consiliare della Provincia di Livorno
si è tenuta la presentazione della 15° Giornata Nazionale della Colletta
Alimentare. Sono intervenuti Monsignor Don Mauro Inzoli, presidente della Fondazione

L'Associazione Banco Alimentare della Toscana Onlus ha partecipato con successo al Bando regionale per i progetti rivolti ai giovani per il Servizio Civile Regionale.

L'Associazione Banco Alimentare della Toscana Onlus ha partecipato con successo al Bando regionale per i progetti rivolti ai giovani per il Servizio Civile Regionale.

I modi per donare…e per ottenere agevolazioni fiscali

 

Il progetto SITICIBO nasce dalla consapevolezza che nel nostro paese grosse quantità di alimenti non consumati, nelle mense aziendali e scolastiche, o non venduti, come nella Grande Distr

L’iniziativa di maggior rilievo, che la Fondazione Banco Alimentare ha deciso di intraprendere ogni anno su tutto il territorio nazionale, è indubbiamente la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, organizzata insieme alla Federazione dell’Impresa Sociale Compagnia delle Op

Allo stadio Bruno Buozzi di Firenze, alle Due Strade, si è svolta il 16 giugno 2011, una partita di calcio tra la Nazionale Cantanti e la squadra Firenze All Stars.

A Firenze in Palazzo Vecchio, in un Salone dei Cinquecento gremito di gente, si è svolto il 6 novembre 2011 il convegno  "All'origine della gratuità.

Il giorno 5 novembre 2011 si terrà a Firenze, a Palazzo Vecchio, presso il Salone dei Cinquecento un incontro avente come titolo "All'origine della gratuità, Uomini grati".

Il Programma:

 

Fonte: La Nazione ed. Livorno (m.p.)

Pagine

Editoriale

Il Banco Alimentare in Italia ha unito dal primo giorno le sue forze a quelle di tutti i Banchi aderenti alla Federazione Europea dei Banchi Alimentari – FEBA (https://www.eurofoodbank.org/), per  far fronte comune alle crescenti necessità conseguenti alla guerra in Ucraina e, in particolare, a quelle dei profughi che stanno lasciando il Paese.