Le storie

Nei mesi tra aprile e ottobre, in attuazione di una convenzione con il Banco Alimentare del Piemonte Onlus, la Funzione specializzata Tutela della fauna e della flora della Città Metropolitana di Torino ha ceduto all’associazione 200 cinghiali abbattuti nell’ambito del Piano per il contenimento d

Le notizie

Scopri i punti vendita che aderiscono alla Colletta Alimentare 2020!
Cambia la forma, non la sostanza. 

Le notizie

Il 28 Novembre la Colletta Alimentare si farà!
Cambia la forma, non la sostanza.

                                     

Le notizie

Continua il nostro supporto all’emergenza Covid-19 con l’impegno quotidiano nella distribuzione di cibo alle persone bisognose, attraverso le 600 Strutture Caritative convenzionate su tutto il territorio piemontese.

Le notizie

Torino Solidale è il progetto di solidarietà sociale, volontariato e assistenza che la Città di Torino - in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte, il Banco delle Opere di Carità e la Rete del privato sociale del territorio - ha promosso, a partire d

Le storie
di Chiara Lignarolo

Fa caldo come ad agosto, ma siamo a giugno. Ho preso solo un foglio che avevo stroppicciato in borsa e una matita che ha poca punta. Cerco una storia da raccontare, ma non voglio sembrare invadente.

Un successo oltre ogni aspettativa quello dell'iniziativa organizzata con Coalvi, che ha visto mettere insieme le macellerie del consorzio, i rispettivi clienti e la rete Banco Alimentare del Piemonte, per donare un alimento di qualità e alto val

Le notizie

Prosegue la collaborazione con il Gruppo Dimar nei supermercati e ipermercati Mercatò.

In questo momento di grave necessità l'iniziativa legata ai punti tessera dei clienti si trasforma per donare ancora di più!

Le notizie

16.074 kg di cibo donato a Banco Alimentare grazie ai punti accumulati con il catalogo premi 2019-2020 Mercatò!
 

Pagine

Editoriale

“Viviamo una carestia di pace” ha detto recentemente Papa Francesco, rinnovando la sua preoccupazione e il suo appello, perché “la pace, di cui abbiamo tanto bisogno, si costruisce artigianalmente attraverso la condivisione” come aveva ricordato, a un mese dall’invasione dell’Ucraina, parlando con giovani studenti.