Progetto Siticibo: audizione speciale al Parlamento madrileno

A gennaio scorso Fondazione Banco Alimentare Onlus è stata invitata a partecipare a un’audizione presso il Parlamento di Madrid organizzata dalle associazioni del settore dell’industria alimentare, della distribuzione e della ristorazione organizzata insieme alle associazioni del Terzo Settore spagnolo – Federación Española de los Bancos de Alimentos e Cruz Roja Española – per approfondire il dibattito su una proposta legislativa recentemente presentata in Spagna che ha l’obiettivo di promuovere e facilitare le donazioni di alimenti.

Il Segretario generale di Marcas de Restauración, Juan Ignacio Díaz, ha dato l’avvio all’audizione parlamentare presentando come relatori: Angela Frigo, EU Liaison Officer di Fondazione Banco Alimentare Onlus; Antonio Blanco, direttore della Fundación Alimerka; e Jacques Thomas, direttore delle operazioni di KFC Iberia.

L'intervento di Angela Frigo è stato centrato sull'esperienza italiana in materia di donazioni alimentari attraverso la Legge del Buon Samaritano presupposto legislativo alla nascita del Programma Siticibo, nato a Milano nel 2003 per iniziativa di Banco Alimentare e Cecilia Canepa. “L'esperienza italiana – ha spiegato la Frigo – è maturata grazie ad una buona intesa tra istituzioni, operatori del settore alimentare e società civile, che ci ha permesso di acquisire una preziosa esperienza nella gestione delle eccedenze alimentari, sviluppando un quadro legislativo che facilita le donazioni”.

“l'Italia con la legislazione varata – ha sottolineato Angela Frigo durante l’audizione – dimostra che è possibile favorire iniziative pubbliche e private, migliorare l'efficienza della filiera agro-alimentare, ridurre lo spreco alimentare con effetti positivi anche sull'ambiente, affrontare le carenze alimentari delle persone svantaggiate, e soprattutto garantire che la salute dei beneficiari finali, i più bisognosi, non venga messa in pericolo”.

La presentazione di Angela Frigo ha riscosso commenti positivi da parte dei deputati di tutti i partiti politici presenti (Ciudadanos, Podemos, Popolari e Socialisti) e dai rappresentanti delle associazioni di categoria.

L’auspicio è quello di una rapida approvazione della proposta legislativa presentata così da consentire anche in Spagna alle organizzazioni senza scopo di lucro di aumentare le fonti di approvvigionamento attraverso il recupero di eccedenze alimentari dalla ristorazione collettiva e organizzata, da mense scolastiche, ospedaliere, da hotel e dal settore della distribuzione.

Tags: Dal Mondo