"C'è qualcosa di grande tra di noi, è vero. Ma c'è qualcosa di grande anche dentro di noi: il desiderio di costruire cose belle e grandi.

Nel 2016 si stima siano un milione e 619mila le famiglie residenti in condizione di povertà assoluta, nelle quali vivono 4 milioni e 742mila individui. Ma la povertà aumenta al Centro e soprattutto è in crescita tra le famiglie più giovani.

Un solo euro per donare quattordici pasti a persone bisognose dell'Abruzzo: è la donazione che verrà suggerita ai clienti degli ipermercati Iper di Città Sant'Angelo, Colonnella e Ortona dal 7 luglio al 6 agosto 2017.

È uscito il nuove Poche Parole, ecco di cosa parliamo:

Recuperiamo cibo, distribuiamo speranza. Insieme a voi!

IL PUNTO: Numeri che danno la “cifra” del nostro impegno

DA BRUXELLES: Eccedenze: da spreco a risorsa. L’Italia un esempio in Europa

La questione povertà deve diventare centrale, anche e soprattutto per i cristiani.

Conclusa con successo la “Colletta in Azienda”. In soli 2 giorni – 17 e 18 maggio scorsi – in due sedi di Milano i dipendenti Zurich hanno donato quasi 300 kg di alimenti non deperibili ai quali la Fondazione Zurich aggiunge una donazione corrispondente a quanto donato dai dipendenti.

Scarico, cernita, verifica e controllo, preparazione bancali, movimentazione, consegna: coordinati da volontari “esperti” stabilmente in forze al Banco Alimentare della Lombardia i volontari per un giorno di salesforce.com hanno dato una mano significativa all’attività di Banco Alimentare.

Prima vengono fotografati e “schedati" in un database, dove sono raccolte tutte le informazioni, le diciture e le immagini presenti sulle loro etichette.

Fa molto onore a tutti noi della Rete Banco Alimentare essere stati riconosciuti meritevoli del Premio Nazionale Ara Pacis dal Rotary Club Roma Sud.  Un riconoscimento che ci accomuna alle altre prestigiose organizzazioni premiate nei 48 anni dalla sua istituzione, alcune delle quali di rile

Oltre un minore su dieci era nel 2015 in situazione di povertà assoluta.

L'80% degli italiani si reputa il popolo più generoso d'Europa. E sono tanti i personaggi noti in prima linea per gli altri, dal pallavolista Zaytsev, che sostiene il Banco Alimentare, alla Jolie, impegnata coi bambini. Ma come capire che fine fanno i nostri soldi?

Dopo gli empori della solidarietà dove si fa la spesa con la tessera a sconto punti, dopo le mense dei poveri dove si fa la coda per un piatto di minestra, dopo la distribuzione dei pacchi alimentari in parrocchia, arrivano i surgelati "Made in Caritas".

Pagine

Editoriale

Quando ho cominciato questa avventura come volontario in Fondazione non avrei potuto certo immaginare di ritrovarmi addosso una responsabilità così grande, che certamente mi onora ma di fronte alla quale mi sento “piccolo, piccolo”.