Anche quest'anno Banco Alimentare ha partecipato alla Milano Marathon per un importante obiettivo: raccogliere fondi per sostenere chi ci sta tanto a cuore. I bambini!

L'incontro annuale della Federazione europea dei Banchi Alimentari (FEBA) si è svolto a Edimburgo (Regno Unito) dal 22 al 24 aprile 2016.

È la previsione dei ricercatori dell'Istituto di Potsdam per la ricerca sull'impatto climatico, CO2 pari al 14% delle emissioni causate dall'agricoltura, ma per coltivare alimenti che vengono gettati via.

Ormai tutti conoscerete la campagna di Dash a favore di Banco Alimentare.

I tedeschi buttano 82 kg a testa di rifiuti alimentari ogni anno, ancora commestibili. A questo proposito, il Ministro dell'Alimentazione e dell'Agricoltura Christian Schmidt ha lanciato la proposta abolire la data di scadenza sulla confezione, in favore di alternative più scientifiche.

I dati Istat non sono nuovi e parlano chiaro: nel 2014 le famiglie in condizione di povertà assoluta sono 1,47 milioni (il 5,7% del totale) per un numero di 4,1 milioni di persone, corrispondenti al 6,8% dell''intera popolazione italiana.

Tv2000 - Siamo noi del 31-03-2016.

In studio Marco Lucchini, direttore generale della Fondazione Banco Alimentare Onlus

 

Radio 24 - Cuore e denari (min. 00:22:38) del 28-03-2016

Intervento di Marco Lucchini, direttore generale della Fondazione Banco Alimentare Onlus

Radio 24 - L'altro pianeta del 26-03-2016

Interviene Marco Lucchini, direttore generale della Fondazione Banco Alimentare Onlus

Il 22 marzo si è svolto il 9° Forum for the Future of Agriculture-FFA, un evento che riunisce a Bruxelles rappresentanti dell’industria agroalimentare, governi e ONG per discutere sul futuro dell’agricoltura e dell’ambiente.

Pagine

Editoriale

Il Banco Alimentare in Italia ha unito dal primo giorno le sue forze a quelle di tutti i Banchi aderenti alla Federazione Europea dei Banchi Alimentari – FEBA (https://www.eurofoodbank.org/), per  far fronte comune alle crescenti necessità conseguenti alla guerra in Ucraina e, in particolare, a quelle dei profughi che stanno lasciando il Paese.