Le notizie

Ritratti in bianco e nero. Ritratti di una lunga storia di uomini e di incontri, di sofferenza e speranze ritrovate. Di vite spezzate e ricomposte da un abbraccio.

Le notizie
Lo scorso agosto, in occasione dei suoi 30 anni, Banco Alimentare ha partecipato al Meeting di Rimini con una mostra dedicata all’Economia Cir
Le storie

Incontriamo Yankuba al #Meeting19: è venuto per raccontarci la sua splendida storia di riscatto.

Le storie

Ferdinando è un signore che nel 2014, all’età di 50 anni, si è ritrovato senza un lavoro. Quando lo incontro al #Meeting19, mi racconta dei primi momenti a casa, i momenti più duri.

Le notizie
di Massimo Romanò

Alla fine i Compagni di Banco ce l’hanno fatta. Come un fiume in piena hanno attraversato l’Italia dall’estremo nord all’estremo sud per festeggiare i trent’anni del Banco Alimentare.

Le notizie
di Marco Lucchini

Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile che si compone di 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) da raggiungere entro il 2030.

L'intervista

Nel 2016, a seguito dell’entrata in vigore della legge 166/2016 (Legge Gadda) contro lo spreco - tra gli altri - di alimenti, è stato sottoscritto un accordo di collaborazione tra Banco Alimentare e la SIMeVeP (Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva).

Le storie
di Giuliana Malaguti

Quei minuti infiniti che ti separano dal "tocca a te".

Cerchi sguardi amici nella platea. Come ieri Vittore. 
Poi le parole si sciolgono e attraversano il silenzio della sala.

Le storie
di Federica Cardani

Sono in aeroporto, in rientro dal Banco Alimentare della Calabria e penso a ciò che ho vissuto in queste ore.

Le notizie

"Il cambiamento climatico minaccia di annullare gli ultimi 50 anni di progressi nello sviluppo, nella salute globale e nella riduzione della povertà": questo è l'allarme sull'estrema povertà lanciato dall'australiano Philip Alston, relatore speciale dell'ONU.

Pagine

Editoriale

Quando ho cominciato questa avventura come volontario in Fondazione non avrei potuto certo immaginare di ritrovarmi addosso una responsabilità così grande, che certamente mi onora ma di fronte alla quale mi sento “piccolo, piccolo”.