Le notizie

Anche quest'anno il Banco Alimentare del Friuli Venezia Giulia ha potuto contare sul sostegno della Fondazione Friuli per l'organizzazione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, giunta ormai alla ventiduesima edizione sabato 24 novembre 2018.

Le notizie

La 22esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare ha proposto nuovamente un gesto corale di responsabilità.

Le notizie

“Diamo il benvenuto nella nostra moschea agli amici del Banco Alimentare che anche quest’anno promuovono la Colletta Alimentare per aiutare le famiglie in difficoltà. E proponiamo ai fratelli presenti di collaborare a questa importante iniziativa”. 

Le notizie

Grande successo per la seconda edizione della colletta aziendale che si è svolta nel mese di ottobre nella filiale di Spoltore della Baker Hughes, la multinazionale che fornisce servizi alle piattaforme petrolifere.

Le notizie

La Dottoressa Anna Boccaccio, Segretario Generale della Fondazione BNL, ha inaugurato il furgone refrigerato donato dalla Fondazione stessa. Sarà utilizzato nell’ambito del programma Siticibo.

Le notizie

Da un incontro casuale, una finestra aperta sul Banco Alimentare.

Le notizie

La legge 166/16, ovvero la legge contro gli spechi alimenti e farmaceutici, entrata in vigore il 14 settembre 2016, ha appena compiuto due anni.

Le notizie

Gela (CL), 3 settembre 2018 - L’unione delle professionalità dà sempre buoni frutti e riassume, in una frase che sa di buono, l’accordo che è stato firmato oggi pomeriggio nei locali della Pinacoteca Comunale “In Saecula Seculorum” di Gela e che mira all

Le notizie

5 giorni, 26 volontari, 2 carrelli, 1 obiettivo: nulla deve essere sprecato!

Le notizie

Il testo che pubblichiamo riporta una conversazione che i Responsabili della Rete Banco Alimentare, Presidenti, Direttori delle OBA (Organizzazione Banco Alimentare) e collaboratori della Fondazione Banco Alimentare hanno avuto con Julian Carron, presidente della Fraternità di Comunione e Lib

Pagine

Editoriale

Un curioso gruppo di persone, fuori dal colonnato della piazza san Pietro, uno di loro esibisce un cappello con la penna d’alpino, l’altro rivaleggia portando un cappello con le piume del bersagliere. E poi qualche signora piuttosto anzianotta e malferma sulle gambe, alcuni giovani, ragazzi e ragazze.